martedì, 20 ago 2019 03:42

Vai all'archivio
Stampa Invia

Cantieri forestali, Lacorazza chiede audizione Braia

16 giugno 2017, 15:40

Il consigliere del Pd interviene con una lettera al presidente della terza Commissione Robortella dopo i rischi paventati dalle organizzazioni sindacali

(ACR) - Con una lettera inviata oggi al presidente della terza Commissione Vincenzo Robortella, il consigliere regionale del Pd Piero Lacorazza ha chiesto l’audizione dell’assessore alle Politiche Agricole e Forestali Luca Braia per approfondire il paventato rischio del blocco dei cantieri forestali a causa di mancanza di risorse economiche necessarie.

“Una denuncia quella dei sindacati di categoria - scrive Lacorazza - che merita l’approfondimento del caso e la valutazione di ogni utile iniziativa per la risoluzione di una problematica seria che, oltre a penalizzare economicamente lavoratori già fortemente precarizzati, potrebbe compromettere l’attuazione dell’intero programma di forestazione”

Redazione Consiglio Informa

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Filiere agroalimentari, Braia: finalmente le graduatorie

Il consigliere regionale si riferisce alla misura 16.0 Psr e afferma: “Ora procedere velocemente con quelle delle misure 4.1 e 4.2, sia filiera che individuali, e prevedere altre risorse per scorrere le graduatorie e finanziarle tutte”.

Economia, Braia: sinergie pubblico/privato per lo sviluppo

“Istituire un tavolo regionale che metta insieme i mondi...

Agricoltura, Braia: filiere, finalmente qualcosa si muove

Il consigliere di Avanti Basilicata sottolinea: “Pubblicate le graduatorie per cereali e viticoltura, si attendono quelle dei comparti ortofrutta, zootecnia da latte e da carne, olivicoltura e filiere minori”. Una interrogazione in merito alla tempistica

AGRICOLTURA, QUARTO: SOSTENERE SETTORE CEREALICOLO

“La crisi ha effetti dirompenti sull'economia e sull'ambiente”