venerdì, 22 set 2017 17:26

Vai all'archivio
Stampa Invia

Interventi solidarietà emigrati America Latina, sì da II Ccp

14 settembre 2017, 18:04

Approvati anche i contributi alle Università della terza età, una variazione al bilancio del Consiglio regionale, il bilancio dell’Alsia e i rendiconti Arpab e Parco regionale Gallipoli Cognato

© 2013 - Un momento dei lavori della II Commissione consiliare

© 2013 - Un momento dei lavori della II Commissione consiliare

(ACR) - La seconda Commissione consiliare, presieduta da Giannino Romaniello (Gm) ha approvato all’unanimità (presenti i consiglieri Romaniello, Miranda Castelgrande, Polese, Giuzio e Bradascio) i criteri e le modalità di concessione dei contributi per gli interventi di solidarietà in favore degli emigrati lucani nei paesi dell’America Latina per il 2017. La somma complessiva dei contributi è di 80.000,00 euro. Gli interventi riguardano la fornitura di opere, beni e servizi e sussidi in denaro per interventi di carattere sanitario e scolastico. I contributi saranno concessi a favore delle Federazioni delle Associazioni degli emigrati lucani e/o Associazioni  (in assenza della Federazione) operanti in America Latina fino alla concorrenza massima di 40.000,00 per ciascun progetto presentato. Sarà data priorità al completamento dei progetti già avviati e finanziati. La Federazione o l’Associazione beneficiaria dovrà produrre dettagliato rendiconto in relazione alle risorse finanziate dalla Regione.

L’organismo consiliare ha, poi, licenziato con parere favorevole all’unanimità dei presenti (Romaniello, Miranda Castelgrande, Giuzio e Bradascio), una delibera di Giunta inerente il programma di riparto dei contributi per l’anno 2017 alle Università della terza età in Basilicata. Ventimila euro la somma complessiva che sarà assegnata alle nove università che ne hanno fatto richiesta e precisamente a quelle di Avigliano (1.600,00 euro), Ferrandina (2.000,00 euro), Matera (Unitre 2.500,00 e Unitep 2.500,00 euro), Melfi (2.500,00), Muro Lucano (2.500,00 euro), Potenza (2.500,00 euro), Rionero in Vulture (2.500,00 euro) e Picerno (1.400,00 euro).

Successivamente è stata licenziata a maggioranza, con il voto favorevole dei consiglieri Giuzio, Miranda Castelgrande, Bradascio e Pace e l’astensione del consigliere Romaniello, una variazione del bilancio finanziario per il triennio 2017/2019 (esercizio finanziario 2017) del Consiglio regionale per spese di natura obbligatoria e per garantire il rispetto del vincolo sulle spese di missione.

Via libera anche al bilancio dell’Alsia e ai rendiconti 2016 dell’Arpab e del Parco regionale Gallipoli Cognato.

Il disegno di legge “Bilancio di previsione 2017 e pluriennale 2017-2019 dell’Agenzia lucana di sviluppo e innovazione in agricoltura” è stato licenziato a maggioranza (voto favorevole di  Giuzio, Miranda Castelgrande e Polese -Pd e Bradascio -Pp; astensione di Romaniello -Gm). Prima del voto è stato audito il direttore dell’Agenzia, Domenico Romaniello, che ha illustrato il documento. “E’ alta l’attenzione sulla mission dell’Agenzia”,  ha esordito Romaniello prima di entrare nel merito delle cifre che vedono un finanziamento da parte della Regione Basilicata per le spese di funzionamento dell’Agenzia di 1.650.000,00 euro per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019. “L’Alsia – ha proseguito il direttore dell’Agenzia – dovrà completare il processo di dismissione avviato nel 2003 con l’approvazione del Regolamento e provvedere alla gestione del patrimonio nelle more della dismissione. Sono trascorsi troppi anni da quando è partita la riforma  fondiaria e occorre maggiore chiarezza nei rapporti con i cittadini: o pagano il canone o alienano”. Romaniello ha, poi, fatto riferimento al processo di integrazione della Metapontum Agrobios in Alsia. “Un processo difficile – ha spiegato - a causa di contratti di lavoro diversi: quello privatistico per i lavoratori dell’Agrobios (19 dipendenti più 5 unità aventi un contratto di collaborazione a progetto) e quello della funzione pubblica per i dipendenti dell’Alsia”.

Successivamente l’organismo consiliare ha approvato a maggioranza (voto favorevole di  Giuzio, Miranda Castelgrande e Polese -Pd e Bradascio -Pp; astensione di Romaniello -Gm) il disegno di legge “Approvazione del rendiconto per l’esercizio finanziario 2016 dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente in Basilicata” . Prima del voto è stato audito il direttore generale dell’Agenzia, Edmondo Iannicelli, che ha spiegato le cifre del rendiconto:  al 31 dicembre 2016 il fondo cassa ammonta a 11.975.054,22 euro e l’avanzo di amministrazione a 3.712.099,78 euro. “Una cifra consistente – ha detto Iannicelli – ma che presenta un totale di vincoli di 3.448.122,32 euro per cui l’effettivo avanzo libero è di 263.977,46 euro”. Iannicelli ha poi fatto riferimento al “Progetto Masterplan” che ha come obiettivo il rilancio dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente della Basilicata, attraverso la realizzazione di programmi strategici, fondamentali per la salvaguardia dell'ambiente e della salute del popolo lucano.  “La gara – ha precisato – è stata conclusa di recente per cui si vedranno gli effetti positivi a breve. Il piano industriale è stato avviato grazie all’utilizzo di circa 35 milioni di euro provenienti da fondi europei. Si tratta di un progetto ambizioso che condurrà al riassetto strutturale dell’Agenzia e a un concreto potenziamento delle azioni di monitoraggio e controllo dell’ambiente che vedranno non solo la partecipazione attiva del personale dell’Agenzia ma anche degli esperti Ispra. Uno scambio di esperienze significative e know-how che ci permetterà di vincere la sfida”.

La commissione consiliare ha, poi, licenziato all’unanimità (erano presenti i consiglieri Romaniello, Miranda Castelgrande e Bradascio) il rendiconto 2016 del parco regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti lucane. Queste le cifre del rendiconto: fondo cassa al 1 gennaio 2016 pari a 185.740,66 euro; il totale delle riscossioni ammonta a 1.087.852,51 euro mentre il totale dei pagamenti è di 863.649,98 euro; il saldo di cassa al 31 dicembre 2016 è di 409.943.19 euro; l’avanzo di amministrazione è di 133.215,55 euro.

Erano presenti ai lavori della Commissione oltre al presidente Giannino Romaniello (Gm), i consiglieri Giuzio, Miranda Castelgrande e Polese (Pd), Bradascio (Pp), Pace (Gm) e Napoli (Pdl-Fi).

rn

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Modifiche Statuto, prima Commissione rinvia

Su richiesta specifica del consigliere regionale del Gm Giannino...

STATUTO, ROMANIELLO: NO A STRUMENTALIZZAZIONI

“La maggioranza piega le istituzioni alle proprie esigenze”

Statuto, Romaniello presenta emendamenti

Il consigliere del Gruppo misto ha illustrato, in una conferenza...

Modifiche Statuto, 18/9 conferenza stampa di Romaniello

Alle ore 9.30, presso la sala 3 del Consiglio regionale, il consigliere illustrerà le ragioni del voto contrario alle modiche già approvate e presenterà le proposte relative a rafforzamento pari opportunità e sistema elettorale