sabato, 18 nov 2017 15:04

Vai all'archivio
Stampa Invia

Elezioni, Giuzio: dal Pd svolta politica importante

14 novembre 2017, 16:35

Per il capogruppo le scelte della direzione segnano “un punto di non ritorno del cammino strategico del Pd”, con la scelta di Fassino “quale protagonista di questo impegno di dialogo e di confronto verso tutti i possibili interlocutori del progetto”

(ACR) - “Le indicazioni fornite e le decisioni assunte dalla direzione nazionale del Pd rappresentano un fattore decisivo di movimento e di chiarimento della situazione politica in vista delle elezioni generali di primavera, nella misura in cui fanno piazza pulita di ogni tatticismo e di ogni alibi e pongono tutte le forze interessate all’affermazione del progetto di governo del centrosinistra a rendersi disponibili al dialogo ed al confronto per la costruzione di una grande alleanza riformatrice”. E’ quanto ha dichiarato il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Vito Giuzio.


A suo parere “il Pd rivolge al campo politico allargato del centrosinistra italiano, e quindi anche lucano, una proposta seria, responsabile, rispettosa, per la formazione di una coalizione ampia e plurale, capace di opporsi con determinazione alla doppia minaccia di una possibile vittoria del centrodestra o del Movimento 5 Stelle, e si aspetta di poter riscontrare nei prossimi giorni un atteggiamento parimenti serio, responsabile, rispettoso, da parte dei destinatari della proposta. E che si tratti di una svolta politica importante, di un punto di non ritorno del cammino strategico del Pd, lo conferma in maniera inequivocabile la scelta di Piero Fassino quale protagonista di questo impegno di dialogo e di confronto verso tutti i possibili interlocutori del progetto. A Piero Fassino guardiamo tutti con fiducia perché, con l’autorevolezza che gli viene universalmente riconosciuta dentro e fuori del Pd, egli riesca a far prevalere in tutti quell’atteggiamento di coerenza e di lungimiranza che è la condizione preliminare per circoscrivere le ragioni dei dissidi e far risaltare le ragioni della convergenza per il bene dell’Italia che crede al progresso e che respinge la regressione o l’avventura”.

“Penso che, in un momento così contrastato – ha concluso Giuzio -, vada dati merito a Piero di mettere in campo il prestigio di tutta una vita vissuta al servizio della democrazia e della sinistra democratica e di dare una ennesima lezione di sincerità e di generosità a quanti, anche a sinistra, si chiudono dentro i personalismi ed egoismi”.

Redazione Consiglio Informa

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Selezioni Arpa e Crob, Rosa: le promesse tradite di Pittella

“La peggiore è quella verso i giovani e le loro speranze. L’unica rivoluzione che doveva essere fatta era quella di dare spazio al merito e alla competenza”

Operatori sanitari Asm, audizione in IV commissione

Ascoltato il segretario della Ugl sanità Gianni Sciannarella...

Acqua Spa, Giuzio: Pittella onora gli impegni presi

Il capogruppo consiliare del Pd e presidente della quarta Commissione: “Pittella mette la parola fine alla vicenda Acqua S.p.A., i nove vincitori di concorso saranno presto assunti”

GIUZIO ELETTO PRESIDENTE DELLA QUARTA COMMISSIONE

Subentra a Bradascio, dimessosi dalla carica di consigliere