giovedì, 13 dic 2018 07:42

Vai all'archivio
Stampa Invia

Difensore civico regionale, il 18/04 la relazione annuale

16 aprile 2018, 12:08

Nel corso dell’incontro con la stampa e gli organi istituzionale il Difensore civico della Basilicata, Antonia Fiordelisi, illustrerà i risultati dell’attività svolta nell’anno 2017

© 2013 - Antonia Fiordelisi

© 2013 - Antonia Fiordelisi

(ACR) - Mercoledì 18 aprile 2018, alle ore 10.30, presso la sala “Ester Scardaccione” del Consiglio regionale (III piano), si terrà la conferenza stampa di presentazione della relazione del Difensore civico regionale, Antonia Fiordelisi, sulle attività svolte nell’anno 2017.

“Il 2017 ha rappresentato un anno significativo per la Difesa civica italiana, risultato di due importanti novità legislative determinanti un processo di implementazione e valorizzazione dell’istituto, quale rimedio alternativo al contenzioso dinnanzi ai Tribunali”.

Così il Difensore Civico regionale, Antonia Fiordelisi.

“In tale quadro legislativo il ruolo attrattivo del Difensore civico sta via via crescendo, innanzi tutto nella consapevolezza dei cittadini di poter fare affidamento su una figura di garanzia autonoma e imparziale, disponibile ad ascoltarli per esplorare soluzioni condivise con la pubblica amministrazione”.

Parteciperà all’incontro il Presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Vito Santarsiero.



dt

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Fondo riduzione indennità, prosegue l’esame del disciplinare

La prima Commissione ha esaminato gli emendamenti al documento...

Fondo riduzione indennità, in prima Ccp il disciplinare

Avviata la discussione sul documento proposto dall’Ufficio di Presidenza. Prevista una consultazione pubblica on line sulla destinazione dei fondi tagliati agli emolumenti dei consiglieri regionali

Disabilità, Mollica: comprendere i disagi dovere primario

Per il consigliere bisogna “operare per ridurre le distanze tra istituzioni pubbliche e vita reale e confrontarci per capire quale percorso intraprendere per sensibilizzare l’opinione pubblica al fine di favorirne l’integrazione e l’inclusione”

RIONERO 9/1943, BOCHICCHIO: PRESERVARE LA STORIA

Il vice presidente del Consiglio all'istituto "G. Fortunato"