giovedì, 13 dic 2018 08:09

Vai all'archivio
Stampa Invia

Nasce la prima associazione di Tutori lucani

16 aprile 2018, 12:51

Giuliano: “Si tratta della prima organizzazione di volontariato costituitasi in forma giuridica che promuove l’educazione, la cittadinanza attiva e la coesione sociale e diffonde la conoscenza e la cultura dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza”

(ACR) - Giovedi 12 aprile Il Garante per l’infanzia e l’adolescenza , Vincenzo Giuliano, ha incontrato una rappresentanza dei Tutori volontari lucani ed ha presentato la prima Associazione dei Tutori lucani denominata “Associazione lucana dei Tutori volontari di Minori stranieri non accompagnati”.

Sono soci fondatori della “Associazione lucana dei Tutori volontari di Minori stranieri non accompagnati”, la presidente, Tonia Bellettieri, il vice presidente vicario, Alessandra Noce, il segretario, Giuseppe Rossini, il tesoriere, Ombretta Tramutoli, e i consiglieri, Oriana Rondinella, Giuseppe Carbone, Lorenzo Pace.
 
L’ Associazione opera nel territorio della Regione Basilicata ed è costituita da soci necessariamente iscritti nell’elenco dei soggetti idonei a svolgere la funzione di Tutori legali di minori stranieri non accompagnati a titolo volontario e gratuito pubblicato presso l'Ufficio del Garante dell'Infanzia (art. 11 legge 7 aprile 2017, n. 47). L'Associazione promuove l’educazione, la cittadinanza attiva e la coesione sociale, la cultura della cooperazione, dello scambio e della pace e diffonde la conoscenza e la cultura dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, per favorire l’attuazione del riconoscimento dei minorenni come soggetti titolari di diritti (legge n. 112/2011). Attenta al fenomeno migratorio, ai temi dello sviluppo democratico e partecipato pone al centro della propria riflessione le trasformazioni socioculturali e i processi educativi e al centro del proprio impegno la promozione dei diritti personali e sociali dei ragazzi a livello regionale. 

“Si tratta – dice Giuliano - della prima organizzazione di volontariato costituitasi in forma giuridica di associazione apartitica e aconfessionale lo scorso 9 aprile. Fin dal 2015 – spiega il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza – erano state individuate delle criticità nell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati per scarsa formazione da parte dei servizi territoriali e fu annunciato l'avvio del primo corso di formazione per la selezione di 30 tutori legali volontari di Minori di età".

dt

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Stile di vita alimentare, Giuliano: al via progetto scuole

Il progetto, spiega il Garante dell’infanzia, sarà realizzato con la collaborazione delle due Aziende sanitarie di Potenza e Matera, il Miur, Alad/Fand e numerose altre associazioni che si occupano da anni di questo tema

Giuliano: scuola infanzia a San Costantino Albanese

Il Garante dell’infanzia alla inaugurazione del Polo educativo Sacro...

Giuliano a Pietragalla alla presentazione di un libro

Il Garante dell’infanzia ha presenziato all’incontro sul libro...

TUTELA MINORI, GIULIANO: INIZIATIVE A MATERA 2019

"Percorso compatibile con la capitale europea della cultura"