giovedì, 17 gen 2019 07:56

Vai all'archivio
Stampa Invia

Reddito minimo inserimento, interrogazione di Perrino

20 aprile 2018, 18:09

Il consigliere regionale di M5s chiede al Presidente della Regione e all’assessore Cifarelli delucidazioni sullo scorrimento delle graduatorie

(ACR) - “Un percorso molto travagliato quello del cosiddetto “reddito minimo di inserimento” deliberato nell’ormai lontano luglio 2015 ma partito effettivamente solo ad agosto 2017. Negli ultimi tre anni abbiamo spesso raccontato ritardi, disagi e peripezie dei beneficiari (circa 4000 persone suddivise tra due differenti categorie) del rimborso forfettario ‘omnicomprensivo’ tra i 400 e i 550 euro”. Lo rileva il consigliere del Movimento 5 stelle, Giovanni Perrino.

“In realtà – aggiunge Perrino - i problemi appaiono ancora irrisolti: ci giungono ancora doglianze sulla cattiva attuazione della misura di sostegno al reddito. Qualche giorno fa i sindacati denunciavano ancora ritardi nell’erogazione del contributo stanziato attraverso la ‘card/reddito minimo di inserimento Regione Basilicata’. Ci sono giunte anche segnalazioni per metterci a conoscenza del fatto che la graduatoria degli ammessi non scorrerebbe, in particolare per quanto attiene la Categoria B. Difatti, nell’avviso pubblico è previsto lo scorrimento della graduatoria a seguito della fuoriuscita dalla platea degli aventi diritto dei soggetti decaduti (ad esempio, perché hanno trovato un’occupazione, raggiunto i limiti di età, ecc.)”.

“Chiediamo all’Assessore Cifarelli di chiarire questo ulteriore aspetto e dare una risposta alle decine di cittadini appesi alle graduatorie in stand-by – conclude l’esponente M5s -. Insomma non c’è pace per chi, oltre a  dover fronteggiare la sua difficile situazione economica, si trova alle prese con un vero e proprio mostro burocratico: la Regione Basilicata”.




rn

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

ESERCIZIO PROVVISORIO, M5S: CLASSE POLITICA INADEGUATA

“Una situazione grave che si ripercuote su cittadini lucani”

Polese e Giuzio: dal M5s attacchi velenosi e contraddittori

Gli esponenti del Pd replicano a Perrino e Leggieri: “Hanno una visione molto personale e distorta del garantismo giudiziario. Cosa che in fondo non ci sorprende, visto il doppiopesismo che caratterizza i pentastellati”

Inchiesta sanità, M5s: sul riesame deliri della maggioranza

Per Perrino e Leggieri “nel mondo reale, l’agonia della nostra regione continua inesorabile, ma a Polese e Giuzio questo non sembra interessare. Dovrebbero comprendere che la Basilicata non è un’appendice dei loro interessi personali e politici”

Esercizio provvisorio, M5s: ennesimo fallimento Giunta

Una situazione molto grave, che si ripercuote su diverse categorie e soggetti, soprattutto i più deboli, che vedono accumularsi ritardi su ritardi nei pagamenti, e mostra l’assoluta inadeguatezza di questa classe politica nella gestione della Regione”