mercoledì, 22 ago 2018 01:49

Vai all'archivio
Stampa Invia

Liste d’attesa, Lacorazza replica alla Uilfpl

13 giugno 2018, 17:06

“Nessuna caccia alle streghe ma chiarezza perché le diseguaglianze vanno combattute nel rispetto dei diritti di tutti”

(ACR) - “La replica della Uilfpl mi tranquillizza: l'attacco era a me rivolto e quindi non ho la coda di paglia. Io sono per abbattere le liste di attesa e fare chiarezza. Perseverare è diabolico e anche politico; così non si difende neanche il personale medico”. E’ quanto afferma il consigliere regionale del Pd Piero Lacorazza che replica alla nota della Uilfpl.

“La Uilfpl non ha letto le mie proposte – afferma Lacorazza - e mi preoccupa che un sindacato rinunci ad una sfida di cambiamento ma si rassegni al 'così fan tutti'; le liste di attesa ci sono ovunque (nei tempi non è così!) e quindi pazienza. Nella replica ancora non è chiaro nella posizione della Uilfpl quale sarebbe l'attacco da me rivolto alla categoria dei medici. Mi pare evidente che la posizione della Uilfpl è condizionata da una non conoscenza delle posizioni assunte da me in questi anni prima durante e dopo la legge di riordino sanitario oppure da una certa distorsione politica che non porta a leggere bene ciò che ho proposto”.

“Soprattutto sulla legge 2/2017 di riordino del sistema sanitario – aggiunge Lacorazza - ritornerei ad approfondire temi, tempi e merito di quel percorso che non pochi problemi hanno generato anche sul carico di lavoro dei medici. Sindacato si è sempre. Nessuna caccia alle streghe ma chiarezza perché le diseguaglianze vanno combattute nel rispetto dei diritti di tutti”. 

Redazione Consiglio Informa

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Ospedali, Lacorazza: serve una rinnovata progettualità

“Smobilitare un'armatura ed un'organizzazione territoriale per via aziendale è stato un errore, ancora più prevedibile viste le limitazioni di personale, di bilancio che sono state assunte come motivazioni fondamentali della legge 2/2017”

Mensa ospedale Villa D’Agri, Lacorazza scrive a Franconi

In una missiva all'assessore Franconi, il consigliere Lacorazza del Pd fa presente la precarietà della situazione dei lavoratori impegnati nel servizio mensa presso l’ospedale di Villa D’Agri

Servizio 118 S. Nicola di Melfi, Lacorazza scrive a Franconi

Il consigliere regionale del Pd chiede all’assessore “quali iniziative intende intraprendere per scongiurare tale grave disservizio”

SANITA', LACORAZZA: COMPIUTO UN PRIMO PASSO

"Insistere su liste di attesa, turn over e Osservatorio"