mercoledì, 22 ago 2018 01:52

Vai all'archivio
Stampa Invia

Piano periferie, Robortella: parte svendita della Basilicata

09 agosto 2018, 17:51

Per il consigliere regionale del Partito democratico è partito ufficialmente il progetto leghista per distruggere il Mezzogiorno, con il benestare dei vertici del Movimento cinque stelle

(ACR) - “Con un emendamento nascosto nel decreto Milleproroghe agostano, il governo targato Lega e Cinque stelle ha sottratto oltre trenta milioni di euro per progetti di riqualificazione dei Comuni di Potenza e Matera, congelando queste somme fino al 2020 in attesa di verificare, al momento opportuno, se acconsentire, con il benestare del nuovo governo, alla realizzazione di progetti già in fase operativa”.

Lo dichiara il consigliere regionale del Partito democratico, Vincenzo Robortella, commentando il blocco del Piano periferie voluto dal Governo nazionale che prevedeva risorse per 120 Comuni italiani, tra cui i due Capoluoghi lucani.

“Parliamo nello specifico – dice Robortella – per il solo Comune di Potenza, del piano di recupero del quartiere di Bucaletto, che neanche sei mesi fa è stato sottoscritto dall’amministrazione comunale e accolto con grande entusiasmo e speranza da chi vive da anni in quel quartiere. Un progetto per riqualificare quest’area del capoluogo dove è assolutamente urgente intervenire con risorse cospicue per fornire una risposta a tanti cittadini potentini. Una risposta che viene prima negata, poi congelata in attesa di tempi migliori, visto che ad essere penalizzati sono solo e solamente i cittadini”.

“Una maniera di procedere assolutamente ottusa – prosegue il consigliere – che inizia a svelare quel piano malcelato di cambiare in peggio le cose buone nate dal governo precedente e che penalizza principalmente le città del Mezzogiorno d’Italia. Se il mantra continuo è quello di dare tempo al nuovo governo e questi sono i primi risultati tangibili, tolti gli slogan gridati ai quattro venti finalizzati ad uso e consumo della nuova maggioranza di governo, mi auguro vivamente che i lavori del Parlamento procedano il più lentamente possibile o la spoliazione del Sud Italia si realizzerà nel giro di pochi mesi”.

“Se ci viene chiesto di difendere i nostri territori – conclude Robortella – saremo in prima linea per bloccare qualunque tentativo di matrice leghista di far arretrare ancora di più il Mezzogiorno e bloccare quel primo slancio di crescita che è stato registrato negli ultimi anni. Non faremo mancare il nostro apporto quando dovremo batterci per non farci togliere i fondi che ci spettano, come ieri in Consiglio dove abbiamo avviato la discussione su di un ordine del giorno per provare a non farci togliere una cifra pari a 10-12 milioni di euro per l’edilizia residenziale pubblica, risorse necessarie per la costruzione di oltre 100 alloggi in favore delle Regioni del Nord”.

dt

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Politica, Rosa: “Siamo portatori di idee diverse”

“Sono sicuro che il Segretario regionale della Lega non volesse chiamarmi ‘spala merda’. Io non l’avrei mai fatto neanche con il mio peggiore avversario politico. Tutto legittimo ma adesso è ora di dare risposte ai Lucani”

Edilizia residenziale, Leggieri: nessuno scippo del governo

Il consigliere regionale del M5s interviene insieme agli onorevoli pentastellati Luciano Cillis e Arnaldo Lomuti

Bando Periferie, M5s: valorizzate premialità ed equità

Dicono Leggieri, Perrino e Giannizzari (M5s): “Bando periferie, dal Pd e da Polese falsità. Nessun taglio dei fondi: il Governo sta cercando di rimediare ai disastri creati da una classe politica alla deriva”

ROSA: ALLA BASILICATA SERVONO LEGALITÀ E SVILUPPO

“Azzerare tutto facendo pulizia nella classe dirigente”