giovedì, 22 ago 2019 22:00

Vai all'archivio
Stampa Invia

Disabili, Romaniello chiede audizione Franconi

18 settembre 2018, 13:07

Il consigliere regionale del gruppo misto/Art.Uno Mdp sollecita l’intervento dell’assessore alla sanità in quarta commissione

(ACR) - Il consigliere regionale del Gruppo misto/Art.Uno Mdp, Giannino Romaniello, ha inviato una nota al presidente della quarta commissione, Vito Giuzio, chiedendo l’audizione dell’assessore alle politiche alla persona Flavia Franconi e del direttore generale Donato Pafundi  per conoscere la platea degli interessati alla compartecipazione da parte della Regione Basilicata all’assistenza sanitaria da parte di soggetti che usufruiscono di trattamenti di lungo assistenza/mantenimento in forma di assistenza residenziale e semiresidenziali per disabili fisici, psichici e sensoriali stabilizzati e assumere le necessarie decisioni, finalizzate a garantire il prosieguo dell’assistenza, evitando di caricare sulle famiglie l’intero costo della compartecipazione.

“Con il decreto del presidente del Consiglio ministri del 12.01.2017 – scrive Romaniello - è stata disposta una compartecipazione all’assistenza sanitaria da parte di soggetti che usufruiscono di trattamenti di lungoassistenza/mantenimento in forma di assistenza residenziale e semiresidenziali per disabili fisici, psichici e sensoriali stabilizzati. La Regione Basilicata, con la delibera di Giunta n. 660 del 30.06.2017, ha recepito il suddetto decreto e ha stabilito che con successivi provvedimenti regionali avrebbe emanato indirizzi attuativi in merito a tale decreto, cosa ancora non avvenuta”.

“Le strutture interessate – conclude - stanno richiedendo il pagamento inerente alla compartecipazione all’assistenza sanitaria, comprensive anche delle quote arretrate a partire dal 01.10.2017, anche per quanto riguarda i pazienti cronici ricoverati da oltre 30 anni, senza alcuna distinzione della condizione reddituale degli stessi e/o del nucleo familiare, tant’è che i degenti ricoverati, in molti casi, non possono far fronte al pagamento delle quote richieste perché versano in condizioni economiche svantaggiate”.

L.C.

Redazione Consiglio Informa

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

NEONATOLOGIA SAN CARLO, SOLIDARIETA’ DI CICALA AI GENITORI

Con Leone e Zullino incontra presidente associazione Cucciolo onlus

Neonatologia San Carlo, Zullino: verificare responsabilità

Per il presidente della IV Ccp “la chiusura temporanea del reparto è...

Audizione Barresi, Braia: “Leone sapeva delle nomine”

“Maggioranza divisa e confusa mentre la sanità attende”. A quattro mesi dall’insediamento, dopo aver denigrato tutto piuttosto che avanzare con proposte i ragionamenti stanno sempre su altro”

Crob, Leggieri: salvaguardare il ruolo di Irccs

Il consigliere regionale M5s: “Lavoreremo affinché il Crob veda confermato, nel 2020, il suo status di Istituto a carattere scientifico”