giovedì, 17 gen 2019 08:35

Vai all'archivio
Stampa Invia

Sentenza Tar, Romaniello: ora si voti nella prima data utile

10 gennaio 2019, 19:30

“Nessuno ha impedito alla presidente facente funzioni Franconi di indire le elezioni in tempo utile per svolgerle il 16 dicembre 2018, se non la volontà politica di aspettare l’evolversi della vicenda del presidente sbagliando per l’ennesima volta”

(ACR) - “Il Tar intima alla Regione di indire le elezioni entro venti giorni, avevamo ragione tutti noi che abbiamo sempre sostenuto che bisognava votare entro il 2018, o al massimo il 13 gennaio. Nessuno ha impedito alla presidente facente funzioni Flavia Franconi di indire le elezioni in tempo utile per svolgerle il 16 dicembre 2018, se non la volontà politica di aspettare l’evolversi della vicenda del presidente sbagliando per l’ennesima volta come fatto su tanti altri temi a partire dalla sanità. Ora la Giunta si attivi immediatamente per garantire ai cittadini lucani di poter esprimere il voto nella prima data utile”. E’ quanto ha dichiarato il consigliere regionale del Gruppo misto ed esponente di Leu Giannino Romaniello.

Redazione Consiglio Informa

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

BENEDETTO: CENTRODESTRA UNITO SCELGA PRESIDENTE

“Essenziale costruire il programma per un’altra Basilicata”

Continuità assistenziale, Romaniello: revocare le delibere

Il consigliere del gruppo misto ha chiesto la convocazione in quarta Commissione dell’assessore Franconi e dei sindacati

Nomine Consiglio Matera 2019, Romaniello: perché solo ora?

“Non si può arrivare a 5 giorni dalla cerimonia di apertura per nominare i rappresentanti della Regione in seno al Consiglio d’indirizzo”

Elezioni, Spada: salvaguardare l’unità del Centrosinistra

“E’ un tempo, questo, in cui si deve esercitare la responsabilità in nome di una storia, di un patrimonio di idee, di valori, di principi, quelli di un centrosinistra che in Basilicata ha saputo garantire progresso e sviluppo alle nostre comunità”