venerdì, 22 mar 2019 05:24

Vai all'archivio
Stampa Invia

Santarsiero e Spada: aprire tavolo confronto centro sinistra

02 febbraio 2019, 17:56

Il presidente del Consiglio Santarsiero e il consigliere Spada si dicono “preoccupati che il destino della comunità lucana possa essere affidato, in seguito all’esito elettorale, a forze populiste e sovraniste”

(ACR) - “Siamo preoccupati che il destino della comunità lucana possa essere affidato, in seguito all’esito elettorale, a forze populiste e sovraniste, condannando la regione ad un eterno presente fatto di promesse, dei ‘faremo’ e ‘realizzeremo’ a cui assistiamo quotidianamente sul versante del governo nazionale, di continuo rinvio ad un improbabile futuro”.

Così il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Vito Santarsiero e il consigliere regionale del Pd, Achille Spada che aggiungono: “Le forze organizzate del centro sinistra, progressiste, insieme al mondo dell’associazionismo sociale, del lavoro e della produzione sono ancora in grado di sprigionare quelle energie positive per proporre un progetto di sviluppo e di coesione sociale della comunità regionale ripartendo dal proprio fondativo e inossidabile patrimonio di valori e di idee come i principi di uguaglianza, di solidarietà, di giustizia sociale, di tolleranza, di sviluppo sostenibile, di primato della persona”.

“Per realizzare questo – continuano - è però necessario che ricorrano due condizioni: che si lavori per costruire l’unità del Centro sinistra tralasciando, con un atto di generosità, i personalismi, i dicktat, i veti e le sterili antipatie o simpatie per ricomporre il senso di una comunità politica che abbia un disegno strategico e unitario sul futuro della regione e delle amministrazioni locali, che si sia capaci di interpretare il sentimento di cambiamento che diffusamente pervade la società lucana e i cui segnali non possono essere sottaciuti e neanche sottovalutati”.

“Non siamo ancora ‘fuori tempo massimo’ – concludono Santarsiero e Spada - perché il segretario regionale del Pd e Marcello Pittella, ognuno per il proprio ruolo, assumano un’iniziativa politica volta a istituire un tavolo di confronto di tutte le forze politiche che si riconoscono nel centro sinistra che, sulla base dei presupposti di cui sopra, scongiuri una frattura e una scomposizione che altrimenti sembra inevitabile”. 

L.C.

  

Redazione Consiglio Informa

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Assemblea Lucani nel mondo, 25-26/2 a Potenza e Matera

“Anima lucana: il filo che unisce” è il titolo della manifestazione...

“Giorno del ricordo”, 11/2 a Melfi incontro con gli studenti

Alle ore 11,00, presso l’Istituto Gasparrini (Via Galileo Galilei),...

Elezioni, Rosa: “Sindaci pro Pittella traditori del popolo”

“Vedremo chi dei 73 sindaci, che firmarono una lettera di appoggio alla ricandidatura di Pittella, avrà il coraggio di schierarsi concretamente al suo fianco, dichiarando apertamente di appoggiare la fallimentare attività politica dell’ex governatore”

MATERA 2019, SANTARSIERO: MOMENTO STORICO

Il presidente del Consglio regionale presente all'inaugurazione