venerdì, 23 ago 2019 07:22

Vai all'archivio
Stampa Invia

Polese: Matera Pride, grave silenzio presidenza Consiglio

17 luglio 2019, 17:18

Il consigliere del Partito democratico in merito alla richiesta di patrocinio afferma: “Il massimo organismo consiliare della Regione Basilicata ha il dovere di esprimersi”

(ACR) - “A un mese e mezzo circa dalla richiesta di patrocinio al Consiglio regionale da parte dell’Arcigay Basilicata per il Matera Pride in programma sabato 20 luglio nella Capitale europea della Cultura 2019, l’organismo consiliare lucano non si è ancora espresso”.

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale, Mario Polese, che annuncia: “Ho chiesto proprio oggi delucidazioni al presidente, Carmine Cicala, che non è riuscito a fornire una spiegazione sul perché non sia stata presa una decisione. Per questo ho chiesto formalmente di dare una risposta entro 24 ore considerato che all’evento di Matera ormai mancano solo 3 giorni”.

“La presidenza del Consiglio regionale – afferma Polese - mi auguro conceda il patrocinio al Matera Pride. In ogni caso, che lo conceda o che non lo faccia, il massimo organismo consiliare della Regione Basilicata ha il dovere di esprimersi. Continuare a ignorare la questione – conclude - è peggio di qualsiasi no”.

dt

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Ferragosto in carcere, Polese visita istituto Potenza

Il vice presidente del Consiglio ha visitato la casa circondariale...

Autonomia, Braia, Polese: la maggioranza mortifica i lucani

A margine dei lavori della prima Commissione consiliare, i consiglieri di Avanti Basilicata e del Partito democratico: “La maggioranza ossequia Salvini e mortifica i lucani”

Guasto impianti depurazione Maratea, Polese: si intervenga

"Il rischio è la chiusura anticipata della stagione turistica. Bene ha fatto Bardi ad adoperarsi immediatamente. Alle sue parole facciano seguito azioni”

AUTONOMIA REGIONI, CENTROSINISTRA: SERVE CHIAREZZA

“Ci opporremo ad un progetto di spaccatura”