venerdì, 23 ago 2019 06:33

Vai all'archivio
Stampa Invia

Presidi cura materani, Perrino: "Gestione sconcertante"

22 luglio 2019, 18:20

“I saldi estivi applicati all’assistenza sanitaria dei presidi ospedalieri di Matera e Policoro”. Così il consigliere di M5s nel commentare una nota diramata dall’Asm sulla rimodulazione delle attività per garantire le ferie al personale

(ACR) - “Nonostante le scomposte dichiarazioni da parte dei vertici dell’Asm di Matera sui dubbi da noi sollevati sull’indebolimento dell’ospedale di Matera, continuano ad arrivare segnali poco incoraggianti sullo stato di salute della sanità materana”. A sottolinearlo il consigliere regionale del M5s, Gianni Perrino, precisando che “l’Asm ha diramato delle comunicazioni interne con le quali annuncia una rimodulazione delle attività per garantire ai dipendenti la fruizione delle ferie. Ed è così che dal 15 luglio al 31 agosto i poli ospedalieri di Matera e Policoro subiranno drastici tagli e riprogrammazioni. L’attività operatoria a Matera, ad esempio, sarà ridotta del 30/50 per cento fino alla fine di agosto. Tagli anche per chirurgia generale, ostetricia, ginecologia e la radiologia interventistica e per gran parte delle attività ambulatoriali.

“Un’estate caldissima per i cittadini materani – afferma Perrino -  che farebbero meglio a non ammalarsi nei prossimi giorni. Sono chiarissime le direttive della dirigenza. Un passaggio di una nota del 19 luglio recita esplicitamente: ‘Si chiede inoltre alle SS-LL la massima collaborazione nel limitare il numero dei ricoveri potenzialmente inappropriati, aumentando la capacità di filtro del Pronto Soccorso, utilizzando al meglio le valutazioni interne e i letti di osservazione breve intensiva (Obi)’”.

“È evidente – continua l’esponente di M5s - che, se da un lato si indebolisce in maniera massiccia l’assistenza ai pazienti, dall’altro, si carica di responsabilità eccessive il personale che dovrà coprire i turni durante il periodo estivo. Appaiono comprensibili le critiche espresse dalla Fials di Matera che stigmatizza la tempistica del provvedimento senza alcuna programmazione preventiva. Un segnale preoccupante che ancora una volta pone seri interrogativi sul futuro della sanità materana”.

“È nostro dovere – conclude Perrino - chiedere all’assessore Leone precisi impegni sul pronto ripristino dell'assetto organizzativo dopo il 31 agosto 2019, ultimo giorno di validità della direttiva dell’Asm. Questo modo di gestire i presidi di cura per i cittadini è a dir poco sconcertante”.





na

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Terapia intensiva neonatale, interrogazione Perrino

Il consigliere regionale del M5s chiede quali provvedimenti urgenti si intendano porre in essere per garantire l’immediata ripresa dei servizi

Vizziello: garantita la tutela dei pazienti diabetici

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia comunica che “è in via di risoluzione la questione dei ritardi nell’assistenza protesica”

Vizziello: Polimeni spieghi cosa sta facendo o si dimetta

Per il consigliere di Fdl “il peggio è stato evitato, ma permane una condizione generale di confusione e smarrimento nella comunità di riferimento, che mal si addice alla missione che l’ospedale di Matera deve portare a termine”

SANITÀ, VIZZIELLO: PAZIENTI AL CENTRO DEL SISTEMA

Per l’esponente di Fdi necessario migliorare qualità prestazioni