venerdì, 23 ago 2019 07:04

Vai all'archivio
Stampa Invia

Perrino: Ater Matera chiarisca “questione La Martella”

13 agosto 2019, 17:24

Il consigliere regionale M5s: “L’Ater di Matera chiarisca subito le responsabilità degli obbrobri emersi dopo la consegna dei 32 alloggi a La Martella”. Presentata una interrogazione

(ACR) - “Nemmeno il tempo di festeggiare l’inaugurazione dei 32 alloggi di La Martella, finalmente assegnati ai legittimi assegnatari a sette anni dal bando pubblico, che subito sono affiorate pecche e problemi abbastanza gravi”.

A dichiararlo il consigliere regionale del Movimento cinque stelle, Giovanni Perrino.

“La denuncia, con tanto di dossier fotografico – riferisce Perrino - è apparsa, qualche giorno fa, sulla ‘Gazzetta del Mezzogiorno’ a firma del giornalista Emilio Salierno. La galleria degli obbrobri riscontrati negli alloggi dopo la consegna è molto variegata: prese elettriche montate male, pavimenti e infissi esterni già rotti, porte interne con vistosi buchi, rubinetterie poste a distanza dai lavabi. Insomma, dalle foto si desumerebbe un’evidente approssimazione nell’esecuzione dei lavori”.

“Nessuna replica – continua Perrino - è finora giunta da parte dei vertici dell’Ater di Matera, l’ente pubblico sul quale ricade la responsabilità diretta della costruzione, gestione, assegnazione e manutenzione degli alloggi di edilizia popolare. E pensare che proprio l’amministratore unico dell’ente, Vito Lupo, nell’annunciare la consegna dei lavori, poneva l’accento sui risultati concreti ‘in tempi di facili promesse e di fake-news’. Viste le problematiche smascherate dal quotidiano – sottolinea il consigliere M5s - ci sarebbe da augurarsi che, in realtà, si tratti davvero di una fake news. Pare, purtroppo, che così non sia. In attesa dei chiarimenti da parte dell’ Ater di Matera, innegabili e concreti sono i disagi arrecati alle 32 famiglie assegnatarie, già provate dalla lunghissima attesa della consegna di una casa popolare dignitosa, costruita a regola d’arte. Eppure i soldi pubblici spesi per la costruzione delle 32 case non sembrano certo pochi, ci sono voluti complessivamente 4.072.512,81 euro finanziati integralmente con fondi pubblici, per un costo unitario ad appartamento di 127.266,02 euro”.

“E’ prioritario adesso – sostiene Perrino - che l’Ater di Matera verifichi e risolva prontamente i gravi problemi e le pecche riscontrate nelle 32 case appena consegnate. All’articolo di denuncia, l’Ater Matera ha finora risposto con l’indifferenza di un silenzio assordante. Crediamo, invece, che sia preciso dovere che i vertici Ater Matera chiariscano al più presto l’accaduto in Consiglio regionale. Per questo – comunica Perrino - ieri abbiamo depositato un’interrogazione urgente per conoscere con quali atti l’Ater Matera ha provveduto al preventivo collaudo e verifica della conformità anche ai requisiti di abitabilità dei 32 alloggi in oggetto e se l’Ater Matera si sia in qualche modo attivata per verificare e risolvere le gravi anomalie degli alloggi, evidenziate dalla Gazzetta del Mezzogiorno”.

dt

Commenta la notizia

Per poter commentare i contenuti devi essere registrato a Consiglio Informa.
Se sei già nostro utente ACCEDI altrimenti REGISTRATI

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

“Felandina”, Quarto: cronaca di una tragedia annunciata

Il consigliere regionale Bp: “Il nostro impegno deve essere guidato dalla consapevolezza che mai più vite umane siano perse in circostanze così miserevoli”

Dirigenti generali, Perrino: nomine di Bardi non convincono

“Ci aspettavamo qualcosa in linea con il vero significato del termine ‘cambiamento’ (in meglio): eppure, alla luce delle nomine fatte da Bardi, dubbi e perplessità hanno preso il sopravvento”

Vendita alloggi edilizia pubblica, audizione Ater Matera

Il responsabile dell’ufficio tecnico Pasquale Lionetti e l’avvocato...

LUDOPATIA, PERRINO: BARDI TUTELI I LUCANI

Il consigliere M5s boccia la richiesta del Sapar