giovedì, 9 feb 2023 13:54

Vai all'archivio
Stampa Invia

Ferrara, Leggieri: si dimetta da presidente del Cotrab

25 settembre 2019, 12:52

Il consigliere regionale M5s: “Cassazione condanna Ferrara per violenza sessuale. Si dimetta da presidente del Cotrab”

(ACR) - “La Corte di Cassazione ha confermato il verdetto della Corte di Appello di Potenza nei confronti di Giulio Ferrara, ex direttore regionale della Sita e attuale presidente del Consorzio Cotrab, condannandolo a due anni e sei mesi per violenza sessuale”.

A sottolinearlo il consigliere regionale del Movimento cinque stelle, Gianni Leggieri.

“I fatti risalgono ad ottobre 2009 – ricorda Leggieri - ed avvennero, come denunciato dalla vittima, nell’ufficio della direzione della Sita, a rione Betlemme. Ferrara avrebbe preso con la forza la donna, palpeggiandola in più parti del corpo. L’inchiesta condotta dal pubblico ministero, Maria Gloria Piccininni, fu avviata nel 2013”.

“Alla luce di questa condanna definitiva – afferma Leggieri - per ragioni di opportunità politica e morale, chiedo le dimissioni di Ferrara da presidente del Cotrab. Le Istituzioni – conclude - hanno il dovere di dare l'esempio nel condannare senza mezzi termini questi tipi di reato, purtroppo ancora troppo frequenti”.

dt

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

BONUS GAS, LEGGIERI: TANTI NON LO HANNO RICEVUTO

Il consigliere del M5s annuncia la presentazione di una...

Consiglio regionale, M5s chiede la revoca della convocazione

I consiglieri regionali M5s: “La seduta consiliare di domani è una vera e propria forzatura del regolamento del Consiglio regionale”. Presentata la richiesta di revoca della convocazione

Referendum legge elettorale, M5s: la Lega fa propaganda

I consiglieri regionali Perrino, Leggieri e Giorgetti: “I diktat del capitano e le richieste di referendum last minute denotano tutta la debolezza della maggioranza Brancaleone di Vito Bardi”

Promozione spettacoli, Leggieri: ancora nessun bando

Nell’annunciare una interrogazione, l’esponente di M5s dichiara “Il protrarsi di tale inadempienza genera incertezza e penalizza pesantemente continuità̀, sviluppo e sostegno agli operatori”