domenica, 26 giu 2022 06:26

Vai all'archivio
Stampa Invia

Legge elettorale, Baldassarre: maggioritario scelta migliore

26 settembre 2019, 14:45

“Siamo convinti che una legge elettorale di tipo maggioritario sia forse la scelta migliore per dare certezza di governabilità ma, soprattutto, per essere trasparenti con l’elettorato e far chiarezza tra vincitori e vinti”

(ACR) - “Accogliamo con grande soddisfazione la scelta dell’intera coalizione di centrodestra di aderire, su proposta della Lega, alla richiesta di referendum, da parte del Consiglio regionale della Basilicata, per l’abrogazione della quota proporzionale della legge elettorale nazionale”.

E’ quanto afferma il consigliere di “Idea” e vice presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Baldassarre.

“Pur con legittimi punti di vista differenti e proposte diverse – dice Baldassarre - il centrodestra dimostra di essere l’unica coalizione che per compattezza, coesione e maturità, è in grado di dare stabilità al governo del nostro paese e costruire un futuro sicuro per le generazioni che verranno. Ed è questo ciò che soprattutto ci interessa, per la Basilicata come per il Paese intero, così come stiamo dimostrando nella nostra regione guidata del presidente Bardi e dal suo governo”.

“Dal canto nostro, comunque – sottolinea Baldassarre - siamo convinti che una legge elettorale di tipo maggioritario sia forse la scelta migliore per dare certezza di governabilità ma, soprattutto, per essere trasparenti con l’elettorato e far chiarezza tra vincitori e vinti: la democrazia funziona così, c’è una parte che vince e una che perde, nel rispetto della rappresentatività democratica, che trova spazio nel contesto delle coalizioni. E in questi tempi di estrema confusione, in cui tutti dicono tutto ed il contrario di tutto in meno di ventiquattr’ore, noi crediamo che è questo il tempo in cui gli italiani esigono chiarezza e vogliono decidere da chi farsi governare, sulla base delle loro idee, su quello che propongono, per la loro credibilità, e per gli ideali di Stato e di società che hanno e non farsi governare in base ad ambigui giochi di palazzo o alchimie elettorali”.

“Per tutto questo – dichiara Baldassarre - voterò favorevolmente affinché il Consiglio regionale della Basilicata richieda, insieme ad altre cinque Regioni italiane, il referendum per avere una legge elettorale chiara, semplice e comprensibile  che determini, senza equivoci, da chi gli italiani desiderano essere governati”.

dt

argomenti di interesse

Per visionare il contenuto è necessario installare Adobe Flash Player

contenuti correlati

Seduta del Giugno 2022

Seduta del Giugno 2022

Consiglio regionale, M5s chiede la revoca della convocazione

I consiglieri regionali M5s: “La seduta consiliare di domani è una vera e propria forzatura del regolamento del Consiglio regionale”. Presentata la richiesta di revoca della convocazione

Convocazione Consiglio, Centro sinistra: è inaccettabile

Per i consiglieri Cifarelli, Polese, Trerotola, Pittella e Braia “è evidente oggi la forzatura di Statuto e regolamento dell’Assemblea laddove siano invocate ragioni di straordinarietà per una seduta assolutamente ordinaria”

Venerdì 27 settembre si riunisce il Consiglio regionale

L’Assemblea convocata in seduta straordinaria ai sensi dell’art. 32, comma 1 dello Statuto regionale. Al primo punto all’ordine del giorno la richiesta di sottoposizione a referendum popolare di abrogazione parziale dei testi unici delle leggi elettorali